Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

Intro my ALPS Homepage my ALPS Extra my Photos Extra my Videos Extra Nuova Intestazione Test Music Extra my Photos Rocciamelone Chaberton Moncenisio Caserma Malamot Moncenisio Lago Moncenisio Colle Met - Savine - Clapier Moncenisio Fort De Turra Jafferau Avanzà - Giusalet Valle Stretta Monti della Luna Sentiero dei 2000 Pramand, Valle Argentera Pian Gelassa Colombardo Colle Bione Vaccarone Vaccarone, Giusalet Valle d'Inverno Fiori e Piante PHOTOS EXTRA TEST Dolomiti - Forcella della Neve Dolomiti - Tre Cime di Lavaredo Dolomiti - Forcella dei Laghi Dolomiti - Monte Piana Monviso my Videos Alla scoperta di Bardonecchia Informazioni su Bardonecchia Bardonecchia Le Frazioni Le Valli La Valle della Rho La Valle Stretta La Valle Stretta 2 La Valle Frejus La Valle di Rochemolles La Valle di Rochemolles 2 Estate Inverno La Storia Contatti Valle da visitare Indice 

Informazioni su Bardonecchia

Website

Giovanni Rolando

Alla scoperta di

Bardonecchia

La conca di Bardonecchia si apre al centro di un grande anfiteatro di cime abbastanza elevate, molte infatti superanoi 3000 metri, per arrivare ad una quota massima di 3505 metri s.l.m. della vetta Pierre Menue.L’antico nucleo abitato di Bardonecchia è costituito dal cosiddetto Borgovecchio, raccolto attorno alla Chiesa Parrocchiale di Sant' Ippolito. Gran parte del Borgovecchio è stato recentemente oggetto di interventi di riqualificazione ambientale, quali la pavimentazione in pietra di molte strade, il rifacimento degli impianti di illuminazione pubblicae la posa di elementi di arredo urbano. La chiesa parrocchiale è dedicata a Sant Ippolito e San Giorgio; la festa patronale di S.Ippolito si svolge il 13 agosto. Di notevole interesse all’interno della chiesa sono l’ancona dell’altare (il retable barocco), il coro del Sec.XV, il fonte battesimale ed alcune opere di intaglio e scultura. All’esterno la chiesa si presenta con due campanili: oltre al campanile ottocentesco (coevo alla ricostruzione della chiesa), sul lato sinistro è ancora conservato l'antico campanile romanico.Sulla piazza della Chiesa si affaccia il Museo Civico che raccoglie molte interessanti testimonianze della vita e della cultura della gente di montagna, legate all’economia agricola e pastorale prima dell’avvento del turismo: all'interno, nella sala del piano terreno sono raccolti oggetti, mobili, arredi ed attrezzi legati alla vita quotidiana ed una piccola sezione di arte sacra e antichità religiose. Si possono osservare inoltre, il costume femminile locale e i preziosi pizzi realizzati a tombolo (lavorazione che sembra sia stata introdotta in Alta Valle Susa nel XVII secolo, e che ha reso famosa l'attuale frazione di Rochemolles già dal XVIII sec.). Al piano superiore sono esposti oggetti ed attrezzi da lavoro e fotografie che ritraggono i momenti di lavoro quotidiano.In alcune vie del Borgovecchio, sulle pareti delle abitazioni esposte favorevolmente, sono ancora presenti alcune meridiane, usate per oltre due secoli (dal XVIII al XX secolo). Al di là della loro funzione di orologi solari, sono esempi di quell'arte minore della pittura muraria che era diffusa lungo tutto l'arco alpino. Le quattro meridiane di Bardonecchia si trovano in Piazza Suspize, Via Herbarel, via Fiume e via Pasubio, vie del Borgo Vecchio. Appena a monte dell’abitato si scorgono i ruderi di una torre, la Tour d'Amoun è quanto rimane della torre maggiore dell’antico castello dei Signori di Bardonecchia risalente probabilmente al XV secolo. Dal Borgovecchio si può raggiungere direttamente la Frazione Les Arnauds tramite una piacevole e pianeggiante passeggiata lungo il canale, che si imbocca dal ponte delle Tre Croci. Dal centro storico si accede inoltre alle due Valli della Rho e del Frejus, alle omonime grange ed alle borgate Chaffaux e Vernet, per giungere al Pian delle Stelle, bellissimo ed ampio pascolo alpino.I colli della Rho e del Frejus, percorribili a piedi, in mountain bike o a cavallo, collegano Bardonecchia alla cittadina francese di Modane, primo centro d'oltralpe allo sbocco del Tunnel del Frejus.Il centro storico di Bardonecchia è collegato tramite la centrale Via Medail, al cosiddetto Borgonuovo, nato a metà dell’800 in concomitanza dei lavori di perforazione del traforo del Frejus.La Via Medail, dedicata all’ideatore del traforo del Frejus, è il cuore turistico e dello shopping di Bardonecchia con negozi, botteghe, gelaterie, pasticcerie, ristoranti e bar che si aprono ai lati della strada, a traffico limitato, affollata di turisti nei periodi di alta stagione. E’ il punto d’incontro di tutti i frequentatori di Bardonecchia, sia in estate che in inverno. Via Medail prosegue anche oltre l'attraversamento del sottopasso ferroviario - percorribile sia a piedi che in auto - anche qui vi sono diversi negozi, bar, ristoranti e locali pubblici. La grande piazza antistante il sottopasso ospita il mercato nelle mattinate del sabato. A duecento metri dalla piazza, in direzione Rochemolles, si trova lo storico imbocco della Galleria Ferroviaria del Frejus. Dalla zona sottopasso si accede alle Frazioni Rochemolles e Millaures.Dalla Stazione Ferroviaria, superata la rotonda spartitraffico ed imboccando Viale della Vittoria, si accede alle aree attrezzate e sportive di Bardonecchia: Palazzetto dello Sport, Piscina, Parco Bimbi e di qui al campo di calcio adiacente il Palazzo delleFeste fino a Campo Smith, sede delle Scuole di Sci e partenza degli impianti sciistici del comprensorio del Colomion.L’area sciabile è composta da due comprensori con caratteristiche ben diverse ma complementari tra loro. Il primo, formato dagli impianti del Colomion, Les Arnauds e di Melezet, con piste ampie e tracciate in prevalenza nel bosco, racchiude una fitta ed artistica ragnatela di percorsi che, partendo dal centro del paese - a Campo Smith, a poco più di 1300 metri di quota - raggiungono i vasti plateau fuoribosco del Vallon Cros a 2400 metri di altitudine.Il secondo, che comprende gli impianti dello Jafferau, tocca la punta massima in una zona che raggiunge i 2800 metri d’altezza, nella quale si scia prevalentemente fuoribosco, in ambiente d’alta quota, con una vista ineguagliabile sulle montagne circostanti e con la possibilità di effettuare itinerari fuoripista.- 21 impianti di risalita con trasporto di 30.000 persone/ora - 100 km di piste di cui: 5 piste nere; 18 piste rosse; 16 piste blu - 50 km di innevamento programmato - Half Pipe Olimpico- Snowpark- 17 Km di Piste di Fondo- Percorsi per le ciaspole segnalati - Scuole di sci e snowboardBardonecchia offre grandi possibilità anche per gli appassionatidi sci alpinismo, racchette da neve e pattinaggio.Da vedere anche il Forte Bramafam: fortificazione militare realizzata nel 1874, ha avuto la funzione di fornire, allo sbocco del tunnel ferroviario del Frejus, una protezione d'artiglieria per bloccare le truppe francesi. Proprio nella realizzazione del Forte il connubio della pietra con il calcestruzzo e altri impianti avveniristici nell'installazione dell'artiglieria, ne ha fatto una delle più importanti fortificazioni delle Api Cozie di fine Ottocento. I lavori furono completati nel 1899, e il Bramafam fu dotato di due torri corazzate per i cannoni. Si possono individuare tre distinte sezioni del Forte: la Piazza d'Armi, il Forte principale e l'avan Forte. Il forte fu rafforzato negli anni Trenta e nella Seconda Guerra Mondiale ha avuto il compito di guardia alla frontiera. La realizzazione del museo recentemente ricavato all'interno del forte Bramafam, dedicato all'evoluzione dell'architettura militare, costituisce un valido esempio di riutilizzo e valorizzazione delle strutture militari sopravvissute e della loro storia.

La vetta Pierre Menue (3505 m)

Via Medail, il cuore turistico di Bardonecchia

La Chiesa di Sant'Ippolito nel Borgovecchio

La pista di Snowboard di Melezet

Il comprensorio dello Jafferau

Il Museo all'interno del Forte Bramafam

Panorama di Bardonecchia

Il Museo all'interno del Forte Bramafam

Panoramica del Forte Bramafam

Panorama di Bardonecchia innevata

Una Meridiana nel Borgovecchio

La Tur d'Amun

La seggiovia quadriposto di Campo Smith

Il Palazzo delle Feste di Bardonecchia

Il Pian del Sole

Il Palazzo delle Feste

bardonecchia@myalps.it

Sei il visitatore

numero

Torna su

Informazioni su

Bardonecchia

Alla scoperta di

Bardonecchia

Giovanni

Rolando

Website


http://www.comune.bardonecchia.to.it/ mailto:bardonecchia@myalps.it http://www.bardonecchia.it/ http://www.bardonecchia.it/ http://www.fortebramafam.it/